Nicole Voltan

Monte Pelmo, 2017, ricamo su tessuto, fodera Bemberg di vari colori, legno / embroidery on fabric, Bemberg lining of different colors, wood, 140x183 cm

Nicole Voltan, Monte Pelmo
2017, ricamo su tessuto, fodera Bemberg di vari colori, legno, 140x183 cm

Nicole Voltan IN 2.000.000.001 - Mostra Mucciaccia Contemporary

Nicole Voltan, Griglia di misurazione, 2017, light box su tessuto, fodera bianco avorio, ricamo bianco con cordoncino grigio chiaro, luce led, legno, 105x125 cm

Il Demiurgo, 2017, creta, antica lente di un telescopio, filo nero di cotone, roccia lavica, ferro / clay, ancient lens of a telescope, black cotton thread, lava rock, iron, 75x35x35 cm

Nicole Voltan, Il Demiurgo, 2017,
creta, antica lente di un telescopio, filo nero di cotone, roccia lavica, ferro, 75x35x35 cm

Nicole Voltan, Exalt the Past, Notturlabio, 2017, acrilico su tela, 49x45,5x4 cm.

Nicole Voltan, Exalt the Past, Notturlabio, 2017, acrilico su tela, 49x45,5x4 cm

Mondi reversibili

Nicole Voltan, Ziggurat - Ground 7, 2017, aghi e filo di cotone bianco su tufo, legno, 42x12x30 cm

previous arrowprevious arrow
next arrownext arrow
Slider

Nicole Voltan è nata a Mestre (Venezia) nel 1984, ha studiato e si è diplomata presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia. Attualmente vive e lavora a Roma.

La sua prima mostra personale dal titolo Nel segreto di una valigia, si tiene a Milano nel 2007, presso il circolo culturale Bertold Brecht. Successivamente, nel 2011 esordisce a Roma esponendo alla mostra Sistema Entropia alla Galleria Whitecubealpigneto, oggi La Stellina Arte Contemporanea, nel contesto del X Festival di Fotografia promosso dal Macro Testaccio di Roma.

Nel 2013, sempre presso La Stellina Arte Contemporanea si tiene la sua seconda personale dal titolo 88 Trame. Più recentemente, a ottobre del 2016 ha partecipato alla manifestazione Rome Art Week, con la mostra Exalt the Past  Survive the Future, tenutasi presso il suo studio nel quartiere Pigneto a Roma.

Tra le sue mostre collettive sono da citare Art più business uguale Love alla Mole Vanvitelliana di Ancona ed Intreccio alla Rocca di Umbertide a Perugia entrambe tenute nell’anno 2017. Partecipa inoltre Gas Stelle e led: José Angelino e Nicole Voltan, tenutasi presso il Museo Nuova Era di Bari nel 2014.

Ha lavorato a due installazioni permanenti, Muri Dipinti, presso Gavazzana in provincia di Alessandria e Dare senso ai luoghi, SAC Mari tra le mura, frutto di una residenza artistica presso Mola di Bari, promossa dalla Fondazione Pino Pascali.

Nel 2017 si tiene la mostra dal titolo Piano Cielo / Piano Terra frutto di un progetto site-specific a cura di Gianluca Marziani presso la galleria Mucciaccia Contemporary. La ricerca artistica di Nicole Voltan tocca anche la sfera performativa: nel 2018 si è tentua la performance Fields of Attractions sul tema della separazione e la paura del distacco. 

Le sue opere nascono da un dialogo intenso tra arte e scienza, che trova sbocco nelle diverse tecniche artistiche da lei utilizzate, quali, la pittura, il disegno, l'installazione site-specific e la scultura.

La sua attitudine scientifica trae spunto dalla natura che viene analizzata microscopicamente e il cui dettaglio viene amplificato attraverso un profondo studio metodologico.

 

2018

Fields of Attractions, performance di Nicole Voltan, IQOS Embassy, Roma  

2017

Piano Cielo / Piano Terra, a cura di Gianluca Marziani, Mucciaccia Contemporary, Roma

2016

RAW Rome Art Week, Exalt the Past / Survive the Future, a cura di Nicole Voltan, presso il suo studio nel quartiere del Pigneto, Roma

2013

Para Klàsis: Profilo Dinamico Interno, a cura di Carla Capodimonti e Simona Merra, Galleria Cinica, Palazzo Lucarini Contemporary, Trevi, Perugia                                                             

88 Trame, a cura di Claudia Fiasca e Teresa Buono, Galleria Whitecubealpigneto (oggi La Stellina Arte contemporanea), Roma

2011

Sistema Entropia, a cura di sguardo contemporaneo, evento in occasione del X Festival Internazionale di Fotografia, Galleria Whitecubealpigneto (oggi La Stellina Arte contemporanea), Roma

2007

Nel segreto di una valigia, a cura di Lorenzo Argentino, Circolo Culturale Bertolt Brecht, Milano

 

2017

Transfusioni#2: Sul filo del desiderio, a cura di Anna D’Elia, Archivio Menna-Binga, Roma

Mut-azioni - Art più business uguale Love, a cura di Butik Collective, Mola Vanvitelliana, Ancona

Intreccio, a cura di Francesco Candelori e Joseph Roveto, Galleria Grefti, Centro per l’Arte Contemporanea La Rocca, Umbertide, Perugia

2016

Transfusioni#1: Maria Lai, Nicole Voltan e Francesco Impellizzeri, a cura di Anna D’Elia, Archivio Menna-Binga, Roma

2015

6 dei nostri: la lotteria, a cura di Marcello Smarelli, Fondazione Pastificio Cerere, Roma

2014

Gas Stelle e led: José Angelino e Nicole Voltan, cura di Anna D'Elia, Museo Nuova Era, Bari

Dare senso ai luoghi. Movingart & Openspace, a cura di Anna d’Elia e Lia de Venere, collettiva della residenza artistica del Sac (Sistema ambientale e culturale), promossa dalla Fondazione Pino Pascali, Casa della Cultura, Mola di Bari, Bari

Gateway, a cura dell’Associazione Culturale Dancity, evento collaterale del Dancity Festival 2014, Palazzo Candiotti, Foligno, Perugia

Home Theatre, a cura di Lorena Benatti, Giorgio De Finis, Donatella Giordano, Matteo Pellegrini, Donatella Pinocci, Davide Ricco, Olivia Spatola, Museo Dell'Altro e Dell'Altrove di Metropoliz, Roma

Scala C. All, a cura di Sandra Hauser e Nicole Voltan, studio delle artiste Hauser&Voltan, Roma

2013

The Opening, a cura di Nicoletta Grasso, C.R.A.C. (Centro di ricerca per le Arti Contemporanee), Lamezia Terme, Catanzaro

Quadratonomade. Cielo condiviso, a cura di 100% Periferia, presso il campo nomade di Via di Salone, Roma

Espansioni. Contrazioni, a cura di Cristina Fiore, Andrea Penzo, Chiara Cavallarin, Progetto Contro Zona, Forte Carpenedo, Mestre, Venezia

Scala C. Open Studios, gardens and houses, presso lo studio delle artiste Hauser&Voltan, Roma

Essere io non ha misura. Visual arts ho qualcosa da dire e da fare, a cura di Daniela Cotimbo, Giulia Zamperini, Sara Fico, Laura Loi, Factory, Spazio Giovani Roma capitale, Ex Mattatoio di Testaccio, Macro, Roma

Quadratonomade. Dialoghi, a cura di 100% Periferia, Biblioteca comunale “Gianni Rodari”, Roma

2012

Punti di ancoraggio / Ecology of mind, a cura di Cantiere Corpo Luogo, Parco del Contemporaneo, Forte Maghera, Venezia.

Spam! Cartoline d’artista, a cura di Marcello Smarrelli e Sguardo contemporaneo, Fondazione Pastificio Cerere, Roma

Gino on my mind, a cura dell'Associazione Faticart, evento collaterale alla VII Edizione del Festival Sguardi Sonori, Mole Vanvitelliana, Ancona

2008

Poganske Urice. Le orette pagane, a cura di Inga Mijatovic, Galleria Krajzar, Izola, Repubblica Slovena

Cu/cm la città dell'uomo, abito & habitat, a cura di Milena Bellomo e Carlo Damiani, evento collaterale dell' XXI Mostra Internazionale di Architettura presso la Biennale di Venezia, Tronchetto, Venezia

Muri dipinti, un museo a cielo aperto, a cura di Claudio Sasso, Pietro Coronas e Salvatore Guzzo, esposizione permanente presso il Comune di Gavazzana, Alessandria

Olé, a cura di Mirella Brugnerotto e Filippo Zaccaria, Atelier di Decorazione A, Accademia di Belle Arti di Venezia, Venezia

Course of invention, Mudahalenin Seyri, a cura di Ozan Ozolu e dell’Associazione Kargart, galleria Kargart, Kadıköy, Istanbul, Turchia

2007

Open#0, a cura del collettivo S.A.L.E. Docks , Emporio dei Sali, Dorsoduro, Venezia

Una parete per cominciare, sulle orme di Inga Pin, a cura di Anna Epis e Aldo Torrebruno, Circolo Culturale Bertolt Brecht, Milano

2006

Raccolta punti qualità, cura di Mirella Brugnerotto e Filippo Zaccaria, Atelier di Decorazione A, Accademia di Belle Arti di Venezia, Venezia